« Al mercatino con mia figlia | Principale | L'erba del vicino: Google colpevole in australia per pubblicità ingannevole »

02/04/2012

Commenti

lorenzo

lo fa skimlinks per pinterest http://skimlinks.com/

Massimo

Ciao Stefano, ti riferisci al brand placement?

Fincalcaterra

Ciao Stefano,

in merito alla tua considerazione sul business model di pinterest mi piacerebbe condividere con te un post "curioso" e in netta controtendenza di pandemia.


http://www.pandemia.info/2012/04/02/pinterest-tanto-rumore-per-nulla.html

Stefano Quintarelli

penso che sia troppo presto...
e' presto anche per 4sq, che ha smesso di crescere.
vedremo...

Account Deleted

Pinterest non ha al momento un modello di business, parola del fondatore ora CEO a SXSW meno di un mese fa, sentito con le mie orecchie :)

Fincalcaterra

mi trovi daccordo

Stefano Quintarelli

ipse dixit

twitter.com/alessiodd

IMHO il fatto che riceva attenzione e milioni senza un modello di business non è una grandissima novità. Dopo 41 milioni e varie ripartenze, Color è ancora a carissimo amico.

In quanto al modello di business, credo che sarà più uno strumento di profilazione e misurazione di cose e trend culturali che di persone. Questa secondo me è la novità rispetto a FB.

Marco Barulli

Credo che nell'immaginare il business model (o semplicemente la crescita) di Pinterest occorra tenere in considerazione il tema della proprieta' intellettuale delle immagini di terzi, ovvero il fatto che Pinterest bellamente copia in buona risoluzione sui propri server, a milioni, immagini di terzi e le rende accessibili a tutti.

Non sono il solo a pensarlo e ne ho scritto un po' qui: http://marco.barulli.it/post/20010004084/pinterest-copyright-laws

I commenti per questa nota sono chiusi.